Mauro Icardi biografia
Fonte Instagram
in

Mauro Icardi

La vita privata di Mauro Icardi

Mauro Emanuel Icardi è nato a Rosario, in Argentina, il 19 febbraio del 1993 ed è un famoso calciatore, che gioca nel ruolo di attaccante.

Il giocatore è il primogenito di Juan, di origini piemontesi, dato che il suo bisnonno era di Carmagnola, e Analia Rivero, che si sono separati nel 2013. Inoltre, ha un fratello, di nome Guido, e una sorella, di nome Ivana, ma anche diversi fratellastri e sorellastre. Dal 2018 non ha più rapporti con la sorella Ivana, che ha litigato con Wanda Nara per via della sua partecipazione al Gran Hermano Vip.

Suo papà, prima della storia con Analia, è stato sposato due volte: dal primo matrimonio è nato Franco e dal secondo Aldana e Juan Jesus. Sua mamma, invece, ha avuto due gemelle, Martina e Alessandra, da un altro uomo dopo il divorzio.

Ci sono altre due figure molto importanti nella sua vita. La nonna materna Luisa, soprannominata Tati, e la cagnetta Toto: entrambe sono un forte ricordo per il calciatore.

Tra le passioni di Mauro ci sono la musica -in particolare cumbia e reggaeton- e il cibo: i suoi piatti preferiti sono trippa e fagioli e il sábalo, un pesce tipico argentino.

View this post on Instagram

#MI9 🔵⚫️

A post shared by Μαυʀɸ Iϲαʀδι (@mauroicardi) on

I soprannomi El niño del partido e El Cañito

L’attaccante è soprannominato El niño del partido, che in spagnolo significa Il ragazzo della partita, per la sua caratteristica di essere molto decisivo durante i match.

L’altro soprannome, El Cañito, è nato da una foto di quando aveva quattro anni, dove appariva completamente senza veli. Caño in spagnolo significa tubo o barra di ferro ed è stato fatto un collegamento tra questi oggetti e il suo essere completamente come mamma l’ha fatto. Altra versione, però, è quella che vede caño come razzo, per la sua velocità nel correre dietro la palla.

Il numero 9 della maglia

Icardi ha ereditato il numero 9 della maglia da Zanetti. Ha deciso di appropriarsi di questo numero perché gli piace molto e perché pensa che se un giorno farà qualcosa di buono nella sua carriera questo rimarrà nei suoi ricordi per sempre.

Le misure di Mauro Icardi

Mauro è alto 181 centimetri e pesa 75 chili.

Tatuaggi e significati

Icardi ha una vera e propria passione per i tatuaggi, che decide, pensa, studia, schizza e corregge, per poi farseli fare dal suo amico Artur.

Il primo tatuaggio

Il primo, il suo nome sul bicipite destro, se lo è fatto a 14 anni in un negozio di Barcellona, quando giocava nelle Giovanili.

I tatuaggi per la famiglia d’origine

Sul braccio destro porta diversi nomi: il fratello Guido, la sorella Ivana, il padre Juan, la madre Analia, i nonni e un angelo, ovvero tutta la sua famiglia, per lui fondamentale.

I tatuaggi per Wanda Nara

Sull’avambraccio sinistro, invece, ha tatuato il nome Wanda e sul polso ha le iniziali W e M -rispettivamente di Wanda e Mauro- con il numero 27, giorno del loro matrimonio. Nella parte interna del braccio si è fatto tatuare il volto della moglie con intorno qualche rosa. Tatuaggi questi che indicano l’amore verso la sua dolce metà.

I tatuaggi per le figlie e i figli acquisiti

Sul petto e sull’addome ha un leone e due leoncini più piccoli ai lati -che rappresentano lui e le figlie avute con Wanda-, oltre ai loro nomi: Francesca sotto il collo e Isabella sulla pancia. Sui polpacci, oltre ai nome, ha anche i loro volti: la primogenita a destra e la seconda a sinistra. Presenti anche due orologi che segnano l’ora del concepimento e la data di nascita delle due bambine. Questi tattoo rappresentano l’importanza delle sue figlie.

Dalla spalla fino alla mano sinistra si è tatuato tre angioletti, che rappresentano i figli acquisiti, quelli che la Nara ha avuto con Maxi Lopex: Constantino, Valentino e Benedicto. La famiglia, per Mauro, è davvero tanto importante.

I tatuaggi religiosi

Icardi ha anche tatuaggi a sfondo religioso, da buon argentino. Sulla coscia destra ci sono Gesù con la corona di spine, l’immagine della triplice crocifissione con San Disma e Gesta e Gesù in croce, abbracciato dagli angeli. Sulla spalla sinistra, invece, è presente la Madonna con gli angeli.

Altri tattoo

La parte meno tatuata è la schiena, dove si trovano il volto di una donna con una frase in spagnolo nella parte destra sotto il collo e una frase in basso al centro.

Gli amori di Mauro Icardi

La storia con Wanda Nara

Mauro è sposato con Wanda Nara -ex moglie di Maxi Lopex, suo amico e compagno di squadra alla Sampdoria- dal 2014. Oltre a essere sua moglie, Wanda è anche la sua procuratrice.

Il loro rapporto è iniziato con un messaggio, con il quale la Nara chiedeva a Icardi di comprarle il nuovo Ipad negli Stati Uniti, dove si sarebbe recato per una tournée. I due hanno continuato a scambiarsi diversi messaggi, fino a quando lei lo ha invitato in vacanza in barca alle isole Eolie con tutta la famiglia. In quel periodo i due si sono avvicinati, anche perché l’amore tra l’argentina e Lopez, che durava da cinque anni, si stava spegnendo. Lei ha iniziato a parlare con Mauro della situazione con il marito: non ne poteva più dei suoi comportamenti e stava seriamente pesando al divorzio. L’attaccante, però, non ha mai voluto approfittarne, consigliando invece alla ragazza di non lasciarlo per amore dei figli. Nonostante ciò, la storia tra la Nara e Lopez è finita ed è iniziata subito quella tra lei e Icardi, molto discussa e criticata dal gossip.

La coppia si è sposata nel 2014 e ha poi avuto due figlie: Francesca (nome scelto in onore di Papa Francesco) nel 2015 e Isabella nel 2016. La loro è una famiglia allargata, che comprende anche i tre figli che lei ha avuto con l’ex marito: Constantino, Valentino e Benedicto. Tutti e tre vanno molto d’accordo con Mauro.

La carriera di Mauro Icardi

El niño del partido ha iniziato la sua carriera giocando nel settore giovanile del Barcellona, per poi approdare in Italia. Ha giocato nella Sampdoria dal 2011 al 2013 e dal 2013 gioca nell’Inter. Inoltre, milita anche nella Nazionale argentina.

Mauro è considerato uno dei più promettenti attaccanti a livello internazionale grazie alla vittoria del titolo di capocannoniere del Campionato Primavera nella stagione 2011/12, di Serie A nel 2014/15 e nel 2017/18 e all’inserimento nella squadra dell’anno AIC al Gran Galà del calcio 2015.

Nel 2016 ha pubblicato Sempre avanti, la sua autobiografia, scritta insieme a Paolo Fontanesi e edita da Sperling & Kupfer.

A settembre 2019 Mauro Icardi si trasferisce al Paris Saint Germain, firmando un anno di contratto con diritto di riscatto. Si chiude o forse si rinvia la trattativa che ha tenuto quasi un anno la tifoseria interista con il fiato sospeso.

Fabrizio Frizzi biografia

Fabrizio Frizzi

Biagio Antonacci biografia

Biagio Antonacci