Meryl Streep biografia
Fonte Instagram
in ,

Meryl Streep

  • Nome d'arte: Meryl Streep
  • Data di nascita: 22 giugno 1949 (mercoledì)
  • Età: 69 anni
  • Segno zodiacale: Cancro
  • Professione: Attrice
  • Titolo di studio: Laurea in arte drammatica
  • Luogo di nascita: Summit - New Jersey - Stati Uniti d’America
  • Altezza: 168 cm
  • Peso: 67 kg
  • Account social: Instagram Twitter

La vita privata di Meryl Streep

Mary Louise Streep, in arte Meryl Streep, una delle migliori attrici americane contemporanee, è nata a Summit in New Jersey il 22 Giugno 1949, da Mary Wolf, commerciante d’arte e da Harry William Streep jr, di origini olandesi ed ebreo-ispaniche, dirigente di una compagnia farmaceutica, entrambi appassionati di musica.

È cresciuta nella cittadina di Bernardsville in New Jersey con i fratelli Dana e Harry. Dalla madre, d’origine anglo-svizzere e irlandesi, Mary Louise ha ereditato il nome e una bella voce da soprano che la spinse a voler intraprendere la carriera di cantante lirica.

Frequentò la Harding Township Middle School e prese lezioni di canto. Diplomata presso la Bernards High School, conseguì il Bachelor of Arts in drammaturgia presso il Vassar College di New York.

Nel 1971 si iscrisse alla Yale School of Drama presso la Yale University del Connecticut, laureandosi in arte drammatica. Esordì in teatro declamando Shakespeare, Ibsen, Shaw, Pirandello.

Gli amori di Meryl Streep

Meryl Streep ha avuto una storia d’amore con John Cazale finita tragicamente con la morte dell’attore per cancro, il 13 Marzo 1978.

Gli ultimi mesi della vita di Cazale si sono consumati sul set del film Il cacciatore e Meryl è stata vicino al suo compagno e lo ha sostenuto sino alla fine, insieme ai colleghi del cast e al regista Michael Cimino. L’attore, dalle grandi doti umane e artistiche aveva interpretato la parte di Fredo Corleone ne Il padrino e Il padrino – Parte II di Francis Ford Coppola.

A distogliere l’attrice dal dolore per la perdita fu l’incontro con il futuro marito, presentatole dal fratello Harry, lo scultore Don Gummer, sposato il 30 Settembre 1978.

Meryl e Don hanno avuto quattro figli: Henry (1979), Mamie (1983), Grace (1986) e Louise (1991).

Grace Gummer e Mamie Gummer hanno intrapreso la professione di attrici, Louise Gummer fa la modella e Henry Gummer, conosciuto come Henry Wolfe, è musicista.

Nel 2019 Meryl diventa nonna per la prima volta: Mamie ha avuto un bambino dal compagno  il produttore Mehar Sethi.

La carriera di Meryl Streep

Prima di dedicarsi al cinema, Meryl si esibisce sui palcoscenici di Broadway, destreggiandosi mirabilmente tra musical e teatro classico.

Notata da Fred Zinnemann, mentre recita testi di Tennessee Williams e di Arthur Miller, viene scritturata per il suo primo ruolo cinematografico, nel film Giulia (1977). Inizia così la sua strepitosa carriera.

E dire che nel 1975 fu rifiutata da Dino De Laurentis per la parte di protagonista nel film King Kong, perché considerata brutta. La stessa attrice, divertita, raccontò il curioso aneddoto.

La Streep appartiene all’ultima generazione di attori statunitensi formatasi presso l’Actor Studio di New York, il prestigioso laboratorio creato nel 1947, che vide nascere interpreti dalla tempra di Marlon Brando, James Dean, Montgomery Clift, Rod Steiger e Paul Newman.

Saranno proprio gli ex allievi dell’Actor Studio, Robert De Niro, Al Pacino, Dustin Hoffman, Christopher Walken, Harvey Keitel, suoi partner nei migliori film.

Meryl Streep – Semplicemente Meryl, la perfezionista

La recitazione di Meryl Streep, pur coinvolgente ed empatica, è talmente precisa da apparire quasi scientifica. Mira alla perfezione. L’attrice si distingue per il suo carattere eclettico e per la facilità con cui “entra nella parte”. Proverbiale la disinvoltura con cui riesce a cambiare personaggio e timbro di voce.

Nel 1994 Meryl Streep entra nella Hollywood Walk of Fame.

Dagli esordi, negli anni settanta, sino al 2018, Meryl ha disegnato una serie infinita di personaggi femminili entrati a far parte non solo della galleria personale dell’artista ma della cinematografia internazionale.

Meryl Interpreta Sarah e Anna ne La donna del tenente francese (1981) di Karel Reisz, con Jeremy Irons, film tratto dal romanzo di John Fowles.

Ne La mia Africa (1985) di Sydney Pollack, è una mirabile Karen Blixen, autrice dell’omonimo romanzo. Partner d’eccezione, Robert Redford. In Un grido nella notte (1988) di Fred Schepisi interpreta Lyndy Chamberlain, la donna accusata dell’assassinio di sua figlia nel 1980 in Australia.

Gli anni Novanta e Duemila

In Cartoline dall’inferno (1990), di Mike Nichols, tratto dall’omonimo romanzo di Carrie Fisher, Meryl si trasforma nella tossicodipendente Suzanne Vale. Recita a fianco di Shirley MacLine.

È il 1993 quando interpreta, a fianco di Antonio Banderas, Jeremy Irons e Winona Ryder, Clara del Valle Trueba ne La casa degli Spiriti di Bille August, film tratto dall’omonimo romanzo di Isabel Allende.

Meryl è Francesca Johnson ne I ponti di Madison County (1995) diretto e interpretato da Clint Eastwood. Ne La voce dell’amore (1988) di Carl Franklin, Meryl interpreta Katherine “Kate” Gulden con William Hurt.

Del 1996 è La stanza di Marvin di Jerry Zaks, film tratto dall’opera teatrale di Scott McPherson in cui l’attrice si cala nella parte di Lee Lacker recitando con Robert De Niro, Leonardo DiCaprio, Diane Keaton.

In La musica nel cuore (1999) di Wes Craven veste i panni dell’insegnante di violino Roberta Guaspari e, per se stessa più che per esigenze di copione, impara a suonare il violino.

È la terribile Miranda Priestly in Il diavolo veste Prada (2006) di David Frankel, film tratto dall’omonimo romanzo di Lauren Weisberger.

Nel 2008 la Streep canta, balla e recita in Mamma Mia! musical per il cinema basato sulle musiche degli ABBA. Del cast fanno parte anche Pierce BrosnanColin FirthAmanda Seyfried, Julie Walters e Christine Baranski.

Meryl Streep – Di decennio in decennio verso la gloria

Meryl Streep ha vinto tre Oscar come miglior attrice protagonista nel 1980, nel 1983, e nel 2012, rispettivamente per i ruoli nei film Kramer contro Kramer (1979) con Dustin Hoffman, La scelta di Sophie (1982) con Kevin Kline e in The iron lady (2012) con Jim Broadbent. In ques’ultimo Meryl interpreta il Primo Ministro del Regno Unito Margaret Thatcher.

L’attrice americana detiene il record per il maggior numero di nomination al Premio Oscar, sedici come migliore attrice protagonista e quattro come migliore attrice non protagonista.

Ha avuto trentuno candidature al Premio Golden Globe, e nove vittorie.

Nel 2017 Meryl Streep ha ricevuto il Golden Globe alla carriera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

George Clooney biografia

George Clooney

Candice Accola biografia

Candice Accola