Luciana Littizzetto biofrafia
Fonte Facebook
in ,

Luciana Littizzetto

La vita privata di Luciana Littizzetto

Luciana Littizzetto nasce a Torino il 29 ottobre 1964, da genitori lattai. Trascorre l’infanzia a Torino dove frequenta le scuole e si diploma in pianoforte nel 1984. Successivamente, Luciana inizia ad insegnare musica in una scuola media e a collaborare con la rivista “Gioventù operaia”, dove scrive prevalentemente della situazione scolastica e di recensioni cinematografiche.

Tra il 1988 e il 1990 frequenta una scuola di recitazione diretta da Arnoldo Foà. Nel 1990 si laurea in materie letterarie presso la facoltà del Magistero, una facoltà che oggi non esiste più perché chiamata Scienze della Formazione.

Le misure di Luciana Littizzetto

La Littizzetto è alta 160 centimetri e pesa 54 chili.

Tatuaggi e significati

Luciana Littizzetto non ha nessun tatuaggio.

Gli amori di Luciana Littizzetto

Dal 1997 al 2018 è stata legata al musicista Davide Graziano, ex batterista del gruppo musicale Africa Unite. I due non si sono mai sposati. La coppia non ha avuto figli e per questo motivo ha deciso nel 2006 di prendere in affido due fratelli di origine macedone, Vanessa e Jordan. Oggi i due ragazzi sono ventenni: la prima è appassionata di arte e fotografia mentre il secondo lavora in tv come assistente di produzione.

I ragazzi vivono con loro da molti anni; anche se non ama parlare della sua vita privata, la Littizzetto ha raccontato con un monologo in un programma di Mika, di quanto a volte sia dura essere genitori affidatari, un percorso ad ostacoli in cui rischi di farti e fare molto male, ma ha anche sottolineato di quanto questo viaggio sia meraviglioso e unico e di quanto possa fare imparare ad amare.

La carriera di Luciana Littizzetto

Agli inizi degli anni novanta inizia a calcare i palchi di teatri minori portando in scena degli spettacoli insieme ad altri cabarettisti, tra cui Beppe Braida, che diverrà poi famoso con Zelig. Dal 1993 la vediamo in televisione, nel programma Cielito Lindo, condotto da Claudio Bisio.

Successivamente la vediamo impegnata in tanti progetti: nel 1997, ad esempio, fa parte del cast di Tre uomini e una gamba, film del trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo, dove interpreta la futura sposa svampita di Giacomo.

Sempre nel 1997 partecipa a Mai dire Gol e a Zelig. Con l’inizio degli anni duemila la vediamo impegnata nel programma televisivo Quelli che il calcio, condotto da Fabio Fazio: è l’inizio di un sodalizio artistico che va avanti tutt’oggi. Nel 2004 fa parte de Le Iene. 

Dal 2005 è ospite fisso a Che Tempo Che Fa, sempre condotto da Fabio Fazio: in questo programma ha uno spazio tutto suo in cui fa dei monologhi prendendo spunto da ciò che succede durante la settimana in tema di politica, società, gossip e scienza, tutto in chiave umoristica.

Nel 2004 esce il film Se devo essere sincera, dove la vediamo recitare accanto a Neri Marcorè. Nel 2005 la vediamo in Manuale d’amore. Tra il 2010 e il 2015 recita in diversi film: nel 2010 nella pellicola di Giovanni Veronesi, Genitori – Agitare bene prima dell’uso e in Maschi contro Femmine, di Fausto Brizzi (nel 2011 esce il seguito Femmine contro Maschi dove vediamo ancora Luciana Littizzetto).

Nel 2012 esce È nata una star? che vede l’esordio cinematografico del figlio di Sergio Castellito. Tra il 2013 e il 2015 escono Aspirante Vedovo e Io che amo solo te, dove la vediamo accanto a Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti.

Per la televisione, tra il 2011 e il 2015 fa parte del cast di Fuoriclasse, una fiction di successo che va in onda su Rai 1. Dal 2015 fa parte della giuria di Italia’s Got Talent, mentre nel 2017 partecipa al programma Stasera Casa Mika, condotto dal cantante Mika. 

Luciana Littizzetto è impegnata anche in progetti radiofonici ed editoriali: da molti anni ormai conduce La Bomba su Radio Deejay. Per quanto riguarda i libri, invece, il suo esordio è stato con Minchia Sabbry! nel 2001: da allora ne ha pubblicati tanti, tra cui i più famosi La Jolanda Furiosa (2008), I dolori del giovane Walter (2010), L’educazione delle fanciulle, in collaborazione con Franca Valeri (2011).

Con Fabio Fazio, ha condotto per due anni consecutivi il Festival di Sanremo, nel 2013 e nel 2014. Nel 2007 ha ricevuto il premio De Sica, consegnatole dall’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Nel 2014 ha ricevuto il premio Regia Televisiva, come miglior personaggio femminile dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Jimmt Ghione biografia

Jimmy Ghione

Giuseppe Lago biografia

Giuseppe Lago