Mauro Di Francesco biografia
Fonte Instagram
in

Mauro Di Francesco

La vita privata di Mauro Di Francesco

Mauro Di Francesco è un cabarettista e attore italiano. Nato a Milano il 17 maggio 1951, la madre era un sarta mentre il papà un direttore di palcoscenico teatrale. Inizia a recitare a 16 anni quando Giorgio Strehler lo ammette all’accademia del Piccolo Teatro, ma già a 6 anni lo si vede in televisione a Carosello. Un destino segnato insomma, basti pensare che aveva Ugo Tognazzi come padrino e Lauretta Masiero come madrina.

È stato sposato per due anni, dal 1983 al 1985 con Pascale Reynaud da cui ha avuto un figlio, Daniel. Nel 1997 si sposa con Antonella Palma di Fratianni, una donna di nobili origini. Ha avuto una cagnolina Shitzu chiamata Pastina in Broadway.

Mauro Di Francesco ama l’arte (lui stesso dipinge quadri) e la musica.

Tra le sue amicizie spiccano nomi importanti come Diego Abatantuono, Teo Teocoli, Massimo Boldi, Giorgio Faletti e Paolo Berlusconi, suo testimone di nozze.

Le misure di Mauro Di Francesco

Mauro di Francesco è alto all’incirca 1,70 m.

Mauro Di Francesco e il trapianto

La carriera di Mauro si è temporaneamente interrotta a causa di un problema di salute. Malato di cirrosi epatica, è stato costretto a subire un trapianto di fegato. Nonostante la bella vita condotta da giovane dove l’alcool la faceva da padrone, dagli esami è emerso come fosse geneticamente predisposto alla malattia.

Tatuaggi e significati

Mauro Di Francesco non ha tatuaggi.

Gli amori di Mauro Di Francesco

Durante un’intervista, Maurino dichiara di essersi sempre divertito con molte donne, soprattutto in giovane età.

Dopo averla conosciuta sul set di Sapore di mare 2, nel 1983 sposa Pascale Reynaud. Dal matrimonio, durato solo due anni, nasce Daniel, detto Danny.

Dal 1997 è sposato con la nobile Antonella Palma di Fratianni.

La carriera di Mauro Di Francesco

Mauro di Francesco sale sul palcoscenico per la prima volta all’età di sei anni. Era un bambino molto bello, qualità che gli valse la partecipazione a numerosi spot pubblicitari dal Formaggino Mio a Carosello.

All’età di 16 anni entra nell’accademia del Piccolo Teatro di Milano grazie a Streheler e l’anno successivo ha recitato nello sceneggiato Rai La freccia Nera (1968). A vent’anni la svolta: abbandona la prosa teatrale per ricoprire ruoli comici ed esibirsi al mitico Derby. Sono questi che poi lo renderanno famoso sul grande e piccolo schermo. Tra le sue partecipazioni indimenticabili ricordiamo I fichissimi, Attila flagello di Dio, a fianco dell’amico Diego Abatantuono, Chewingum, Abbronzatissimi e Sapore di mare 2 – Un anno dopo.

Nel 2010 ha pubblicato un libro, La logica del paradosso. Nel 2012 torna a teatro nella commedia Vengo a prenderti stasera, diretto dall’amico Diego Abatantuono.

Rachel Zoe biografia

Rachel Zoe

Andy Garcia biografia

Andy Garcia