Marco Baldini biografia
Fonte Instagram
in

Marco Baldini

La vita privata di Marco Baldini

Nato a Firenze, il 3 settembre 1959, Marco Baldini è un noto speaker radiofonico e personaggio tv italiano. E’ divenuto celebre per la sua spiccata ironia, e per essere stato la spalla storica di Fiorello, nel programma radiofonico Viva Radio 2, a partire dagli anni ’90.

Il padre, Giuseppe, lavorava alla Sip, mentre la madre, Sandra Natalina, era casalinga. Marco è il primo di tre figli. Ha una sorella ed un fratello: Lucia e Paolo. 

Marco Baldini ha sempre mantenuto una certa riservatezza rispetto alla sua vita privata e alla sua famiglia di origine. Tuttavia, dopo il gran successo radiofonico dovuto al sodalizio con Fiorello, Baldini ha fatto molto parlare di sé sopratutto a causa dei suoi debiti di gioco.

Tuttavia, dopo le difficoltà, dal 2016, Baldini sembra aver ricominciato una nuova vita: attualmente lavora per un’azienda di Milano che si occupa di comunicazione ed ha una nuova compagna, con la quale vorrebbe mettere su famiglia. Lo speaker si è dichiarato ufficialmente sciolto dal gioco d’azzardo.

Gli amori

Nel settembre 2007 sposa Stefania Lillo: lei aveva 36 anni e lui 51. L’amico Fiorello farà da testimone alle nozze.

Marco e Stefania si sono conosciuti a Roma, ad una festa, grazie ad un amico in comune. Purtroppo varie complicazioni (il figlio tanto desiderato che non arriva e la dipendenza da gioco d’azzardo di lui) comportano il successivo divorzio della coppia.

L’ex moglie di Baldini, ospite di Barbara D’Urso, a Pomeriggio 5, ha dichiarato di aver sofferto di depressione dopo il tentato suicidio di Baldini ed ha aggiunto:

«Mi sono innamorata follemente di lui, è stato un amore folle. Ma lui ha rovinato tutto con i suoi debiti di gioco. La sua malattia ha rovinato la nostra famiglia e la mia vita»

In un’intervista per il programma “La Zanzara” su Radio24, nel 2017, ha dichiarato di avere una nuova compagna, di nome Aurora. Inoltre, lo speaker avrebbe anche ammesso di fare tutto il possibile per rimediare ai problemi finanziari causati alla sua ex moglie Stefania.

La carriera radiofonica

La carriera radiofonica è incominciata presso radio locali toscane. Successivamente Marco Baldini venne scoperto dal talent scout Claudio Cecchetto, che ascoltando alcune registrazioni, ne rimase colpito. Grazie a questo buon incontro, Baldini è approdato a Radio Deejay.

Nel 1992 ha avvio la collaborazione con Fiorello ed insieme daranno vita al programma Viva Radio Deejay, grazie al quale otterranno il Disco d’oro. Nel 1999 è passato a Radio Italia Network, dove ha lavorato circa un anno. Successivamente è stato contattato da Radio2, per dare vita ad un vero e proprio show con Fiorello. Si rivelarono ben presto una coppia vincente ed il programma Viva Radio2 ha ricevuto un alto consenso da parte del pubblico, con un discreto indice di ascolti. Per quanto riguarda le esperienze televisive, Marco Baldini ha partecipato ai programmi “Stasera pago io 2” e “Stasera pago io Revolution“. Nel 2001, sempre su Radio2, ha condotto il programma “Marco Baldini Show“.

Nel gennaio 2008, conduce su RaiUno il mini programma “Viva Radio Due… minuti”, in onda dopo il TG delle 20. Nell’estate 2008 presenta un programma mattutino, intitolato “Più estate per tutti”. Lo stesso anno vince il reality “La Fattoria”, aggiudicandosi il montepremi di 100mila euro. L’anno successivo conduce “Vieni avanti Kiss Kiss“, in collaborazione con Rodrigo De Maio, Alessandro Lillo, Mauro Convertito e la moglie Stefania.

A causa delle continue ricadute nel gioco d’azzardo patologico, Marco Baldini ha intrapreso alcune collaborazioni nel tentativo di ripagare i debiti. Partecipa al programma su Radio2, “L’edicola di Fiore” nel 2014, poi la ludopatia e le ripercussioni sulla sua vita personale e lavorativa prenderanno il sopravvento, interrompendo questo tipo di collaborazione.

Di recente, nel 2017, ha condotto un programma radiofonico mattutino, su RMC Sport, intitolato “Teste di calcio“. Inoltre ha concesso varie interviste, per chiarire e spiegare il suo vissuto e le vicissitudini legate al gioco d’azzardo.

La caduta nel gioco d’azzardo patologico

Negli anni ’90, attraversa un lungo periodo difficile a causa della sua dipendenza da gioco d’azzardo patologico, che lo condurrà al divorzio e ad un allontanamento dalle scene.

Nel 2005, pubblica il suo libro autobiografico, intitolato “Il giocatore: ogni scommessa è debito“, e dal quale sarà tratto un film, nel 2008: “Il mattino ha l’oro in bocca“, con Elio Germano, Laura Chiatti e Martina Stella.

Scrive naturalmente del suo dramma vissuto a causa del gioco d’azzardo patologico, che lo portò a chiedere prestiti ad amici e parenti, fino a giungere agli usurai. L’incubo è incominciato proprio quando, lasciato il paese natìo e la famiglia d’origine, si è trasferito a Milano.

Gli ambiti più quotati erano il Poker e le scommesse all’ippodromo. Finito in mano agli usurai, fu costretto a chiedere aiuto e si rivolse proprio a Claudio Cecchetto, che gli garantiva una paga minima settimanale e lo aiutava a gestire il denaro. Gli episodi qui narrati si riferiscono agli esordi della malattia, a cui purtroppo seguirono anche ricadute ed insieme gravi conseguenze nella vita personale e matrimoniale.

Successivamente, in un’intervista al programma “La Zanzara“, su Radio24, nel 2015, confesserà anche di aver tentato il suicidio, spinto dalla disperazione di non trovare una via d’uscita dal G.A.P.

Nel 2016, Marco Baldini partecipa al progetto “Non Azzardiamoci”, realizzato per gli studenti di scuola superiore, in provincia di Salerno, e volto a contrastare il fenomeno del gioco d’azzardo. Lo speaker è intervenuto dando la propria testimonianza a favore degli alunni, per sensibilizzare l’opinione pubblica e per esortare i giovani a non cadere nel suo stesso errore.

La rottura del sodalizio con Fiorello

La rottura del sodalizio con Fiorello è avvenuta nel 2014, a causa delle pressioni da parte dei creditori nei confronti di Marco Baldini, il quale ha preferito che l’amico e collega non rimanesse coinvolto. Marco Baldini, nel corso di un indagine preliminare che ha portato all’arresto di 45 persone per traffico di droga, è stato intercettato in una telefonata nel quale avrebbe accusato ed insultato Fiorello, di non essersi impegnato abbastanza per aiutarlo a coprire i suoi debiti. Qualche anno dopo, a Pomeriggio Live, Marco Baldini dichiara di essersi personalmente scusato con Fiorello e di non riconoscersi in quelle parole. La “malattia del gioco” lo aveva trasformato e gli aveva fatto perdere il controllo di sé, e si dichiara sinceramente pentito per le dure parole spese ai danni di Fiorello. Inoltre, all’epoca, Baldini era vittima di estorsione da parte di Carlo Zacco, figlio del noto malvivente Nino Zacco: a maggior ragione, Baldini si separò da Fiorello, dopo aver collaborato con lui per il programma “L’edicola Fiore“, su Radio2.

Alberto Tomba biografia

Alberto Tomba

Mimie Mathy biografia

Mimie Mathy