Paola Cortellesi biografia
Fonte Instagram
in

Paola Cortellesi

La vita privata di Paola Cortellesi

Paola Cortellesi è nata a Roma il 24 Novembre 1973. Di solida famiglia borghese, ha una sorella e un fratello maggiori. Diplomatasi al Liceo Scientifico si iscrive alla Facoltà di Lettere; dopo pochi esami però abbandona gli studi per dedicarsi esclusivamente alla sua passione: lo spettacolo.

Gli amori di Paola Cortellesi

Paola Cortellesi ha avuto una relazione con il collega e concittadino Valerio Mastrandrea, con lei nel video La descrizione di un attimo (2000) dei Tiromancino, sorta di omaggio ad un vecchio sketch di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. Nel 2016, durante la cerimonia di premiazione dei David di Donatello, i due sono protagonisti di un simpatico siparietto; infatti, mentre lei viene intervistata, lui compare e la bacia sul collo e afferma scherzando: “Sei bellissima, ma non hai il dono della sintesi“. Lei replica: “Che devo fare? Sono vent’anni che lo sopporto“. I due sono in ottimi rapporti ma non hanno mai rivelato dettagli sulla loro relazione né sulle motivazioni della rottura.

I giornali di gossip hanno parlato anche di una relazione tra Paola Cortellesi e Rocco Tanica. Lui è il famoso tastierista del gruppo Elio e le Storie Tese, nonché autore di numerosi pezzi interpretati dall’attrice. Non è mai trapelato nulla di certo sulla loro love story.

Nel 2002 Paola Cortellesi conosce il regista Riccardo Milani (classe 1958) sul set de Il posto dell’anima: i due si innamorano e nel 2011 si sposano a Roma con rito civile officiato dal comune amico Furio Andreotti, sceneggiatore e autore televisivo.

Per le nozze Paola Cortellesi, al braccio del padre, indossa un bellissimo abito color champagne di Alberta Ferretti e tra gli invitati ci sono volti noti del mondo dello spettacolo tra cui Gianni Morandi, Claudio Bisio e Serena Dandini. Di lei il marito dice scherzosamente che “è molto disordinata e dice parolacce“.

Nel 2013 nasce la loro bambina Laura. Milani è già padre di due figlie avute dal precedente matrimonio.

Paola Cortellesi e l’amicizia con Laura Pausini

Paola Cortellesi e Laura Pausini si sono conosciute grazie a una circostanza curiosa: diventate mamme nello stesso periodo, hanno casualmente chiamato la figlia l’una con il nome dell’altra: Laura e Paola. La Pausini ha raccontato di essere stata informata da Luciana Littizzetto che sul web girava la voce che non si trattasse di casualità ma di un omaggio reciproco. Mossa dalla curiosità, Laura ha voluto conoscere personalmente la Cortellesi. Le due, messe in contatto dalla comune amica e cantante Giorgia, si sono incontrate e immediatamente piaciute.

Nel 2016 Paola e Laura celebrano la loro amicizia con lo show Laura e Paola in prima serata su Rai 1.Un programma di successo basato su storie di vita personale, performance musicali, monologhi e sketch comici.

Entrambe favorevoli alle unioni civili, durante la promozione del loro show, si sono scherzosamente definite “una coppia di fatto“.

La carriera di Paola Cortellesi

Artista versatile e talentuosa, Paola Cortellesi è attrice, conduttrice e doppiatrice. A soli tredici anni partecipa alla storica trasmissione Indietro Tutta di Renzo Arbore, prestando la voce brasiliana alla celeberrima Cacao Meravigliao.

Allieva di Beatrice Bracco, muove i primi passi in teatro e in radio con Enrico Vaime. Debutta in tv con Macao nel 1997, poi lavora ne La posta del cuore con Sabina Guzzanti e Teatro 18 con Serena Dandini, dando già prova di grande verve comica.

Dal 2000 conquista grande popolarità su Mediaset con i fortunatissimi programmi della Gialappa’s Band: Mai dire Gol, Mai dire Grande Fratello e Mai dire Domenica, nei quali si rivela brillante imitatrice con le parodie di Daria Bignardi, Britney Spears, Letizia Moratti e Daniela Santanché.

Su Rai 2 la Cortellesi prende con successo il posto di Teo Mammucari alla conduzione di Libero e si dimostra all’altezza delle grandi occasioni come co-conduttrice dello show in prima serata di Rai 1, Uno di noi, al fianco di Gianni Morandi e Lorella Cuccarini.

Nel 2004 la consacrazione con la partecipazione al Festival di Sanremo condotto da Simona Ventura e Gene Gnocchi; negli anni a seguire il premiato monologo teatrale Gli ultimi saranno ultimi (2006) e il debutto nella fiction come Maria Montessori (2007). Nel 2008 le viene affidato uno show televisivo tutto suo, Non perdiamoci di vista, in diretta su Rai 3.

Paola Cortellesi e il cinema

Anche il cinema le dà grandi soddisfazioni: Paola Cortellesi lavora con Aldo Giovanni e Giacomo in Chiedimi se sono felice (2000) e Tu la conosci Claudia? (2004), con Carlo Mazzacurati in A cavallo della tigre (2001), con Fausto Brizzi in Maschi contro femmine e Femmine contro maschi (2010-11), con Carlo Verdone in Sotto una buona stella (2014), con i fratelli Taviani in Meraviglioso Boccaccio (2015) e con Cristina Comencini in Qualcosa di nuovo (2016).

Nel 2011 Paola Cortellesi riceve il David di Donatello come miglior attrice protagonista per il suo ruolo in Nessuno mi può giudicare e il Ciak D’Oro come personaggio dell’anno. Nello stesso anno affianca Paolo Bisio alla conduzione di Zelig su Canale 5.

Nel 2017 gira due film di grande successo diretta dal marito Riccardo Milani: Mamma o papà e Come un gatto in tangenziale,nel quale recita al fianco di Antonio Albanese. Da Il posto dell’anima del 2012 sono cinque i film girati con Milani, fra cui uno, Piano Solo, la rivela intensa attrice drammatica nel ruolo della sorella del pianista Luca Flores (Kim Rossi Stuart).

Alla fine del 2018 la Cortellesi è la protagonista di un film natalizio, ovvero La Befana vien di notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Gianni Bella biografia

Gianni Bella

Federica Panicucci biografia

Federica Panicucci