Gianni Bella biografia
Fonte Facebook
in

Gianni Bella

  • Nome d'arte: Gianni Bella
  • Data di nascita: 14 marzo 1947 (venerdì)
  • Età: 72 anni
  • Segno zodiacale: Pesci
  • Professione: Cantante
  • Luogo di nascita: Catania
  • Account social: Facebook

La vita privata di Gianni Bella

Gianni Bella, cantautore e compositore tra i più significativi della musica leggera italiana, nasce a Catania il 14 Marzo 1947.

Sin da bambino mostra una speciale predilezione per la musica che apprende ascoltando la radio. La chitarra regalatagli da un amico guiderà la sua spontanea attitudine verso la professione di cantautore.

Ben tre fratelli della famiglia Bella condividono con lui la passione per la musica e collaborano a numerose realizzazioni. Sono Antonio, Rosario, e Marcella Bella, una delle migliori voci del panorama musicale italiano.

Alla fine degli anni sessanta Gianni si trasferisce a Milano proprio per seguire Marcella che, notata da Mike Bongiorno nel corso di una serata in Sicilia, sta iniziando la propria carriera da cantante solista. Gianni scrive per lei le sue prime canzoni.

L’artista ne ha fatta di strada, da cantautore pop si è trasformato in compositore. Canzoni, colonne sonore e musica classica rientrano nel suo repertorio.

Ama la vita semplice, in campagna, con le sue donne, la moglie Paola e le figlie Chiara e Nazarena.

Gianni Bella e la Nazionale Italiana Cantanti

La Nazionale Italiana Cantanti può essere definita uno degli amori di Gianni Bella.

La fondò nel 1981 con Mogol, Gianni Morandi, Andrea Mingardi, Riccardo Fogli, Umberto Tozzi, Pupo, Paolo Mengoli, Pino D’Angiò, Sandro Giacobbe, Oscar Prudente.

L’altruismo e la generosità, parti integranti del carattere di Gianni, venivano espressi al meglio durante le partite di pallone il cui ricavato andava in dono per scopi benefici.

Tutti i compagni ricordano Gianni per il carattere solare, la simpatia e lo spirito goliardico. Ad ogni partita portava una ventata di entusiasmo e di ottimismo. Era un’ala destra scattante e rapida, anche se si autodefiniva ironicamente “Ala di pollo”.

La carriera di Gianni Bella

La carriera di Gianni Bella inizia a Milano grazie alla fruttuosa collaborazione con il collega Giancarlo Bigazzi. Compongono insieme la canzone Montagne Verdi con cui Marcella vince il Festival di Sanremo nel 1972. Il suggestivo testo del pezzo fu ispirato a Bigazzi dalla vicenda personale di Marcella che ricorda con nostalgia i panorami della natia terra siciliana.

Seguono anni di intensa collaborazione con Mogol, dai quali escono realizzazioni musicali di grande valore, interpretate da cantanti rappresentativi come Ornella Vanoni, Adriano Celentano, Gianni Morandi, Mia Martini, Toto Cutugno.

Nel 1974 Bella inizia la sua carriera da solista che lo vedrà tra i partecipanti di numerosi Festivalbar e Festival di Sanremo.

La canzone che maggiormente lo rappresenta è Non si può morire dentro. Con questo brano indimenticabile, rimasto ai vertici delle classifiche e tradotto in varie lingue straniere, Gianni vinse Un disco per l’estate nel 1976.

La grave malattia  non arresta la carriera di Gianni Bella

È il 15 Gennaio 2010 quando Gianni Bella viene colpito da un ictus. Dopo una degenza di circa sette mesi presso l’ospedale San Giorgio di Ferrara, centro specializzato per la riabilitazione, l’artista viene dimesso. Tutto sembra perduto, tuttavia, seppur lentamente, avviene la ripresa.

Gianni non si lascia sconfiggere dalla malattia e torna a lavorare alla sua musica, insieme agli amici Mogol e Geoff Westley. Deve assolutamente completare l’opera teatrale cominciata nel 2006, Storia di una capinera, tratta dall’omonimo romanzo dell’illustre conterraneo Giovanni Verga.

Una serata Bella per te, Gianni! – L’evento del dedicato a Gianni Bella

Superata la preoccupazione per la salute di Gianni, la sorella Marcella ha voluto festeggiare organizzando in suo onore un evento straordinario a cui hanno partecipato come ospiti amici ed estimatori del cantautore siciliano.

L’8 marzo 2015 al Teatro Dal Verme di Milano si è svolto l’evento Una serata Bella per te, Gianni!

Il concerto, registrato, è stato poi trasmesso in prima serata su Retequattro il 9 giugno 2015. Con un’audience di due milioni e mezzo di telespettatori si è rivelato un’occasione unica per riascoltare i tanti successi dei fratelli Bella.

Hanno presentato one night only il direttore della rivista Chi, Alfonso Signorini e Rosita Celentano. Sul palco si sono avvicendati gli interpreti Annalisa, Arisa, EmmaFiorella Mannoia, Gianni Morandi, Loredana Bertè, Mario Biondi, Mario Lavezzi, Umberto Tozzi, Eros Ramazzotti e tanti altri.

Coloro che non hanno potuto partecipare personalmente all’evento hanno inviato i loro saluti in un video trasmesso durante la serata.

Il regalo di Gianni Bella agli ammiratori

Commovente è stato il ringraziamento di Gianni Bella. Terminato il concerto è salito sul palco, a sorpresa, per la prima volta dopo la malattia.

I primi 70 anni di Gianni Bella

Per i suoi 70 anni, compiuti il 14 marzo 2017 e festeggiati in famiglia, Gianni, definito da Mogol “un genio musicale come ne esistono pochi” ha ricevuto un coro di auguri sia dai colleghi che dai fan.

Nella casa che possiede a Montechiarugolo, in provincia di Parma, continua a lavorare nello studio di registrazione che vi ha allestito.

3 Comments

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pasquale Laricchia biografia

Pasquale Laricchia

Paola Cortellesi biografia

Paola Cortellesi