Sean Penn biografia
in

Sean Penn

  • Nome d'arte: Sean Penn
  • Data di nascita: 17 agosto 1960 (mercoledì)
  • Età: 57 anni
  • Segno zodiacale: Leone
  • Professione: Attore, Regista
  • Titolo di studio: Diploma di Scuola Superioreuola Superiore
  • Luogo di nascita: California - USA
  • Altezza: 173 cm
  • Peso: 84 kg
  • Account social: Facebook Twitter

La vita privata di Sean Penn

Sean Justin Penn nasce in California il 17 Agosto del 1960.

Il padre, Leo Penn, di origine spagnole, era un regista. La madre, Eileen Ryan, di origini italo-irlandesi era un’attrice.

Sean ha due fratelli: Michael, di due anni più grande, anch’egli regista e Chris, più piccolo di cinque anni, morto nel 2006 per problemi cardiaci. Era un attore.

Dopo aver frequentato la Santa Monica High School, Penn ha lavorato per due anni come tecnico di scena e assistente alla regia con il Group Repertory Theatre di Los Angeles ed è proprio in teatro che il giovane Sean ottiene la sua prima parte.

Nel 1981 fa il suo esordio sul grande schermo nel film drammatico Taps – Squilli di Rivolta, a fianco di Tom Cruise, e nel 1983 recita, come protagonista, in Bad Boys, film ambientato in un riformatorio. È proprio in questa pellicola che Penn dimostra tutto il suo talento di attore.

Gli amori di Sean Penn

Negli anni ottanta Penn ha avuto una breve relazione con l’attrice Susan Sarandon.

Il 6 Agosto del 1985 Penn sposa la famosa popstar Madonna a Malibù. La loro relazione è controversa, passionale e turbolenta. La cantante dedica all’attore il suo terzo album True Blue e lo affianca nella commedia Shangai Surprise (1986). Il troppo interesse della stampa per la storia con Madonna e le continue incursioni dei fotografi creano in Sean Penn reazioni violente. È in questo periodo, infatti, che viene arrestato e sconta sessanta giorni di carcere con l’accusa di pestaggio. Nel 1989, il matrimonio termina con un divorzio.

Sean Penn innamorato: la coppia che ha fatto sognare milioni di persone

Subito dopo il divorzio con la cantante, conosce l’attrice Robin Wright che sposa nel 1996, dopo sette anni di fidanzamento. Dalla relazione nascono i due figli, Dylan Frances (1991) e Hopper Jack (1993). Nel 2007 la coppia annuncia una prima separazione, per poi tornare insieme un paio di volte fino al definitivo addio nel 2010. L’attrice in una lunga intervista rilasciata al Telegraph ha rivelato che il divorzio da Sean è stato devastante e doloroso:

Il divorzio in sé, e in più con dei figli di mezzo, è devastante. Anzi, peggio. Uno dei motivi per cui siamo tornati insieme dopo tante rottura era perché volevamo cercare di tenere unita la famiglia. Se hai dei figli, ci provi e ci riprovi ancora. Lo abbiamo fatto a lungo.

Dylan e Hopper, che hanno ereditato dai genitori bellezza e fascino, nel 2016, vengono scelti come testimonial della campagna pubblicitaria del marchio italiano Fay, appartenente al gruppo Tod’s. 

Robin e Penn: insieme anche sul set

Nel 1997 sono entrambi nel cast del film She’s So Lovely – Così carina, diretto da Nick Cassavetes. Per l’interpretazione di Eddie Quinn, Penn si aggiudica la Palma d’oro al Festival del cinema di Cannes.

Sean Penn: le relazioni dopo il divorzio

Nel 2014, Penn si fidanza con la bellissima attrice Charlize Theron. La loro storia, molto fotografata, finisce nel 2015. Dopo la rottura Charlize ha dichiarato: “Avevamo un rapporto e poi non ha più funzionato. Ed entrambi abbiamo deciso di lasciarci. Questo è tutto”.

Nel 2016 l’attore conosce Leila George, trentadue anni più giovane di lui, con il quale si lega sentimentalmente. Leila è la figlia di Vincent D’Onofrio e Greta Sacchi.

La carriera di Sean Penn

Sean Penn: attore

La brillante carriera di Sean Penn è caratterizzata da interpretazioni di personaggi interessanti, difficili e mai scontati. Collabora con i migliori registi e attori di Hollywood.

Nel 1989 Penn è nel film Non siamo angeli accanto al suo amico Robert De Niro. Diretto da Brian De Palma gira Vittime di guerra (1989) con Michael J. Fox e nel 1993 gira Carlito’s way (1993) a fianco di Al Pacino.

Tim Robbins, nel 1995, lo vuole nel ruolo del condannato a morte Matthew Poncelet nel film Dead man Walking. Un’interpretazione intensa e dolorosa che varrà all’attore una nomination all’Oscar e l’Orso d’argento al Festival di Berlino.

Diretto da Oliver Stone, nel 1997, Penn è nel cast di U-Turn – Inversione di marcia con Jon VoightJoaquin PhoenixJennifer Lopez, Nick Nolte, John Voight, Joaquin Phoenix, Billy Bob ThorntonClaire Danes.

Seguono le pellicole The game di David Fincher, con Michael DouglasLa sottile linea rossa di Terrence Malick.

Gli anni duemila

Nel 2000, Penn ottiene la seconda nomination all’Oscar con l’interpretazione dell’ingegnoso, folle chitarrista, Emmet Ray, nel film Accordi e disaccordi di Woody Allen.

Gli anni Duemila vedono Sean Penn alternarsi tra recitazione e regia. Tra i film più rilevanti girati in questi anni vengono senz’altro ricordati: Mi chiamo Sam dove recita nei panni di Sam Dawson, un disabile costretto a crescere da solo la figlia Lucy Diamond, interpretata da Dakota Fanning. Nel cast anche Michelle Pfeiffer.

Con Mystic River di Clint Eastwood, Sean Penn vince il Premio Oscar come miglior attore protagonista nel 2004. Nel film l’attore interpreta un padre di famiglia con un doloroso segreto alle spalle la cui vita viene sconvolta dall’assassinio della figlia. Un ruolo lacerante e drammatico considerato all’unanimità, da stampa e pubblico, la sua migliore interpretazione di sempre. Insieme a Penn hanno recitato Tim Robbins, Kevin BaconLaurence Fishburne.

In This must be the place (2011), pellicola del regista italiano Paolo Sorrentino, Penn interpreta magistralmente Cheyenne, una rock star in declino.

Sean Penn: regista

Dopo una breve incursione alla regia nel 1991, Sean Penn torna dietro la macchina da presa nel 2001, con il film La promessa che vede protagonisti Jack Nicholson e Benicio del Toro e, nel 2007, girando Into the wild Nelle terre selvagge. Quest’ultimo racconta la storia vera di Christopher McCandless, interpretato da Emile Hirsch, che, dopo essersi laureato, abbandona la famiglia e intraprende un lungo viaggio attraverso gli Stati Uniti, fino a raggiungere le terre sconfinate dell’Alaska.

La colonna sonora del film è stata scritta e curata dal cantante dei Pearl Jam, Eddie Vedder, legato a Sean Penn da una profonda amicizia.

Sean Penn e l’impegno sociale 

Penn è un grande attivista per i diritti gay. Favorevole al matrimonio per le coppie omosessuali, ha più volte espresso pubblicamente il proprio parere. Nel 2009 l’attore si aggiudica un altro premio Oscar proprio per il ruolo di Harvey Milk, sostenitore dei diritti gay assassinato nel 1978.

Molto attivo anche in campo politico, ha sempre sostenuto la sua contrarietà alla guerra in Iraq e il suo supporto al presidente americano Barack Obama. Rimarranno nella storia le foto di Penn con  Hugo Chávez, suo grande e stimato amico. Il 5 Marzo 2013, giorno della morte del Presidente del Venezuela, Penn dirà:

“I poveri del mondo perdono un loro campione, io perdo un amico che ho avuto la benedizione di conoscere”.

Nel 2016 Sean Penn è stato al centro di una accesa polemica mondiale nata per aver intervistato, dopo aver ottenuto un incontro segreto, il narcotrafficante messicano, allora latitante, El Chapo, poi catturato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Alba Parietti biografia

Alba Parietti

Geppi Cucciari biografia

Geppi Cucciari