cosmo bio
in

Cosmo

La vita privata di Cosmo

Cosmo, il cui nome reale è Marco Jacopo Bianchi, è un cantautore, disc jockey e produttore discografico della scena musicale italiana. È nato a Ivrea, provincia di Torino, il 19 febbraio 1982. Il suo segno zodiacale è Acquario. Vive a Ivrea, di cui apprezza il poco inquinamento e il suo essere “a misura d’uomo”. Ha dichiarato, infatti, di amare il viaggio ma di voler sempre avere un legame con la sua città d’origine.

Cosmo ha una moglie, Antonietta, e tre figli, Carlo, Pietro e una bimba, di cui non si conosce il nome, nata nel 2020. Il cantautore è laureato in filosofia. Prima di spaccare nel mondo della musica Cosmo era un insegnate di storia e italiano in una classe abbastanza turbolenta di un Istituto Commerciale. In un’intervista a Grazia ha raccontato che capitava che nel fine settimana fosse in tour con i Drink to me, e poi il lunedì mattina si trovasse in classe. Quando i suoi alunni scoprirono che aveva questa “doppia personalità” invece che ascoltare la lezione gli chiedevano di suonare qualche pezzo.

In un’intervista al sito Rockit Cosmo ha ammesso di essere stato un insegnante severo qualora ce ne fosse stato bisogno, ma il primo a ridere e scherzare con i suoi alunni in contesti più leggeri. Avendo insegnato in una scuola professionale molto spesso – ha raccontato – era costretto a mantenere il pugno di ferro per non farsi sottomettere dalle personalità brusche di alcuni ragazzi. Tuttavia, ha anche specificato di aver sempre lasciato loro la possibilità di esprimersi, nei limiti del rispetto.

Nell’intervista a Rockit ha anche dichiarato che i suoi figli leggono molto e quando gli impegni glielo permettono cerca di passare più tempo possibile con loro in mezzo alla natura. Con loro ha instaurato un rapporto fatto di regole ma anche e soprattutto di ascolto e tanto amore.

Nella stessa intervista del 2018 ha dichiarato che gli piace la trap in particolare artisti come Sick Luke della Dark Polo Gang, Charlie Charles ma anche Ghali, Sferaebbasta, Achille Lauro. Con quest’ultimo ha collaborato nel 2018 alla canzone Angelo Blu. Mentre sulla moda ha detto che agli esordi non gli dava molto peso, prima doveva “quadrare” la musica e successivamente tutto il resto. Poi ha capito quanto contasse anche avere una buona immagine. Per lui, da quanto affermato nel 2018, la moda è “un qualcosa di inatteso, di eccentrico. Qualcosa che rompe il quotidiano. È questa la parte che mi interessa”.

In un’intervista al sito Rockit ha dichiarato che gli piacciono le famiglie numerose e che forse avrebbe dovuto mettere al mondo più di tre figli. Cosmo infatti durante il lockdown è diventato papà di un altro figlio, una bimba. Inoltre ha anche confessato che in futuro si vede nonno e ha aggiunto che si immagina di invecchiare con la sua musica. “Mi piace l’idea di invecchiare con la mia musica”, ha affermato.

Tra i suoi autori di riferimento ci sono, per parte classica, Franco Battiato e Lucio Battisti. In loro onore ha pubblicato anche due cover nel 2012: Gesualdo da Venosa di Franco Battiato e Abbracciala, abbracciali, abbracciati assieme a Io ti venderei di Lucio Battisti. Mentre tra gli altri autori di riferimento, che si discostano dal genere, ci sono: Gigi D’Agostino ma anche M.I.A., Animal Collective e Grimes.

Il 16 giugno 2018 Cosmo ha preso parte ad una sfilata a Milano come modello per Dolce e Gabbana per la collezione uomo estate 2019 insieme a Tommaso Paradiso.

Una delle cose che piace fare a Cosmo durante i concerti è stage diving, diventato consuetudine durante il brano L’ultima festa nel tour Cosmotronic. Fallito miseramente però quello durante il Concerto del Primo maggio a Roma.

Cosmo è molto amante dei boschi e delle passeggiate in mezzo alla natura.

Le misure di Cosmo

Non si conoscono le misure esatte di Cosmo. Si potrebbe però fare una stima. Il cantautore potrebbe essere alto 180 cm per un peso ideale di 71 kg. Infatti ha un fisico molto slanciato e longilineo.

Tatuaggi e significati

Cosmo non sembra avere tatuaggi visibili sul corpo.

Gli amori di Cosmo

Non si conoscono le storie d’amore precedenti al matrimonio di Cosmo. Tutto ciò che si sa è che il produttore è sposato con una donna di nome Antonietta, apparsa anche nel videoclip Quando ho incontrato te. Questa dovrebbe essere originaria di Ivrea, proprio come lui, e, in base a quanto riportato sul web, potrebbe lavorare in un albergo del posto. Cosmo ha anche tre figli, Carlo, Pietro ed una bimba di cui non si conosce il nome.

La carriera di Cosmo

La carriera di Cosmo non inizia da solista. Infatti dal 2002 al 2012 è frontman dei Drink to me insieme a Carlo Casalegno, Pierre Chindemi e Francesco Serasso. Con la band pubblica quattro album: Don’t Panic, Go Organic!BrazilS e Bright White Light. A questi si aggiungono tre EP.

Il primo disco da solista di Cosmo esce il 4 giugno 2013, con il titolo Disordine, composto da dieci brani tutti in italiano, anticipato dal singolo Ho visto un Dio e poi succeduto da Il digiuno.  L’album in questione viene inserito nella rosa dei cinque finalisti della Targa Tenco nella categoria “Opera prima”.

Tra il 2013 e il 2014 ottiene anche diversi premi tra cui il Premio aKME’, riconoscimento per l’innovazione in campo musicale creato da Vox Day, e il PIMI 2013, premio organizzato dal Meeting delle etichette indipendenti come “Miglior disco d’esordio”.

Mentre partecipa a diverse esibizioni quali il MI AMI Festival, il Traffic – Torino Free Festival, all’A Night Like This festival e a Bruxelles con i Perturbazione e i Tre Allegri Ragazzi Morti.

In questi anni collabora anche con Colapesce realizzando la cover del brano Mare mare di Luca Carboni.

Il suo secondo disco da solista è L’ultima festa anticipato dal videoclip Le voci e che ha come copertina la foto della madre del cantautore da giovane. Il 26 maggio 2017 pubblica il singolo Sei la mia cittàdi grande successo e che racconta il tema del viaggio e del tanto agognato ritorno a casa.

Il 12 gennaio 2018 esce il suo terzo disco dal titolo Cosmotronic, anticipato dal singolo Turbo e succeduto da Quando ho incontrato tementre è da segnalare la collaborazione nel 2019 con Marracash al brano Greta Thunberg – Lo stomaco, inserito nell’album del rapper Persona.

Piccola curiosità: il brano Quando ho incontrato te è dedicato alla moglie Antonietta che appare nel videoclip della canzone del produttore.

Altra piccola curiosità: in Cosmotronic si distingue anche il brano Tristan Zarra. Cosmo ha ammesso di averlo composto sotto effetto di erba, per lo meno da quanto riporta il sito Gogomagazine. Nel videoclip appaiono personaggi interessanti: Francesca Michielin, il figlio maggiore di Cosmo che racconta una storia, la moglie, una doppiatrice professionista che legge una specie di training autogeno e Calcutta, che gioca col cellulare.

Nel 2018 ha collaborato anche con Achille Lauro per il brano Angelo Blu.

Il 21 maggio 2021 ha pubblicato il suo quarto album da solista, La terza estate dell’amore.

micol incorvaia bio

Micol Incorvaia

nicolò scalfi bio

Nicolò Scalfi