Andrea Mainardi biografia
Fonte Instagram
in

Andrea Mainardi

La vita privata di Andrea Mainardi

Andrea Mainardi è uno chef e conduttore televisivo nato a Bergamo il 21 luglio del 1983. È noto al pubblico italiano soprattutto per la sua partecipazione come ospite fisso a La prova del cuoco, condotta da Antonella Clerici.

È sposato dal 2019 con Anna Tripoli.

Gli amori di Andrea

Le ex di Andrea Mainardi sono le bellissime Laura Forgia e Federica Torti. Dal 9 gennaio del 2018 il simpaticissimo Chef vive con Anna, dopo avere affittato un cinema per chiederle la mano. Naturalmente a fare battere forte il cuore di Andrea c’è prima di tutti l’amatissima figlia Michelle.

Andrea e Anna, detta amorevolmente Tripolina, sono convolati a nozze il 12 ottobre 2019.

La carriera di Andrea Mainardi

Andrea si è diplomato alla scuola IPPSAR di San Pellegrino Terme. Dopo gli studi si è specializzato dal grande Chef Gualtiero Marchesi nel ristorante L’Albereta.

Nel 2010 decide di aprire un ristorante tutto suo e prende vita Officina Cucina a Brescia, un ristorante con un solo tavolo che può ospitare da 2 a 10 persone. Due anni dopo, nel 2012 apre il The bowery Kitchen a New York. Sempre nel 2012 inizia la sua carriera televisiva, viene infatti invitato come cuoco e come giurato da Antonella Clerici alla seguitissima La Prova del cuoco su Raiuno.

Nel 2015 conduce uil suo primo programma: Ci pensa Mainardi su Fox Life. Andrea ha scritto anche 2 libri: Naturalmente e Cartocci Atomici.

Nel 2018 partecipa al reality show Grande Fratello Vip, dove si classifica al secondo posto.

Questo approccio Viagra ci ha permesso di agevolare gli utenti grazie all’ampia scelta di metodi Cialis di pagamento offerti da levitra generico. Dato che si accompagna al calo di consumi di farmaci Cialis da banco registrato viagra generico recensioni Ultime estrazioni del Viagra, Livorno e Grosseto.

One Comment

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sofia Viscardi biografia

Sofia Viscardi

Giulio Scarpati biografia

Giulio Scarpati